Gli strumenti di Fast and Cooking: Il forno

(Scritto da )

Il forno, che sia il forno elettrico, il forno a gas o il forno a vapore, é comunque uno degli strumenti indispensabili in cucina per la cottura degli alimenti, in aggiunta al piano cottura o fornello.

Il forno é formato da un fonte di calore che riscalda le pareti di una camera innalzandone così la temperatura (per irraggiamento, conduzione e convenzione naturale o forzata), così da permettere la cottura degli alimenti posti all’interno. A seconda della fonte di calore si ha quindi: il forno elettrico, il forno a gas, il forno a legna, ed il forno a vapore.

Lievemente diverso é invece il funzionamento del forno a microonde, che trovate spiegato nel link.

Le ricette che prevedono l’utilizzo del forno indicano la temperatura da utilizzare e la durata. Nel nostro sito le temperature sono indicate in gradi Celsius (es: 180°), ma fai attenzione se leggi ricette straniere, poiché la temperatura potrebbe essere indicata in gradi Fahrenheit.

forno elettrico


Il forno elettrico

Le fonti di calore del forno elettrico sono delle resistenze che diventano incandescenti per via del passaggio di energia elettrica. Di solito sono presenti almeno due resistenze, una superiore ed una inferiore, che é possibile controllare separatamente.
Una volta raggiunta la temperatura impostata nel termostato, viene interrotto il passaggio di corrente.
La temperatura che é possibile raggiungere dipende dal modelli: i migliori permettono di raggiungere 250°-280°.
In alcuni modelli, detti “ventilati“, é presente una ventola che facilità il raggiungimento di una temperatura più uniforme in tutte le parti. Quelli che non hanno questa funzione si chiamano invece “statici“. Spesso é possibile mantenere accesa una delle resistenze, a prescindere dalla temperatura impostata, utilizzando una funzione chiamata “grill“, utile per esempio per “gratinare”.
In generale ogni forno elettrico ha le sue caratteristiche, quindi ti consiglio di leggerne le relative istruzioni, specie se ne compri un modello nuovo, anche perché i nuovi modelli hanno delle nuove funzionalità specifiche per determinate cotture (es: dolci, pizza, etc.).

Quando utilizzi il forno, tieni presente che la cottura avviene attraverso la trasmissione del calore, quindi il tipo di contenitore che utilizzi (la teglia, pirofila, etc.), il materiale di cui é formato e la posizione scelta nel forno (in alto, in basso, al centro) possono influenzare il risultato. Assicurati inoltre che il contenitore é idoneo all’utilizzo nel forno.

Inoltre ricordati che, dopo che il forno ha raggiunto una determinata temperatura, l’apertura dello stesso (sia per inserire il cibo, sia per controllarne la cottura) provoca un abbassamento della temperatura che in alcuni casi può avere delle conseguenze sulla cottura, specie per dolci o soufflè.

Infine ricordati che, a meno che non sia specificiamente indicato nella ricetta, il forno va “pre-riscaldato“, ovvero la temperatura va raggiunta prima di inziare la cottura. Puoi quindi cominciare ad accendere il forno con alcuni minuti di anticipo (in ogni caso, raggiunta la temperatura impostata, a forno chiuso e vuoto, il consumo é minimo).

Il forno a gas

Il forno a gas é quello che veniva utilizzato fino a qualche decennio fa. La fonte di calore é data da un bruciatore, posto di solito nella parte inferiore.

Una caratteristica del forno a gas é di essere più economico (essendo alimentato dal gas) e di poter raggiungere velocemente delle alte temperature. Però, a seconda del modello, potrebbe essere più complicato riuscire a mantenere una temperatura uniforme.

Il forno a legna

Il forno a legna é perfetto per cuocere pane e pizze (ma anche altre pietanze), per via delle temperature raggiunte.
Il forno a legna utilizza come fonte di calore della economica legna, ma necessita di alcune ore per essere acceso, ovvero prima che le pareti della camera di cottura hanno raggiunto la temperatura adeguata.

Il fornetto per le pizze

L’ideale per cuocere le pizze é il forno a legna, ma una valida alternativa é il fornetto per pizza creato specificamente per la pizze. Esternamente somigliano a un grosso tostapane, ed hanno la capacità di raggiungere la temperatura necessaria per cuocere in 5 minuti la pizza come nel forno a legna, ovvero circa 390°. Considera però che può essere preparata una pizza per volta.
Trovi altre informazioni sul fornetto per pizza nel sito de La Confraternita della pizza e nel corrispondente gruppo su Facebook, dove i proprietari dei vari fornetti si scambiano parecchi consigli e ricette. Credimi, dopo aver dato una occhiata, se ti piace la pizza, penserai anche tu di comprarne uno! 🙂

Il forno a vapore

Il forno a vapore permette di effettuare con facilità la conosciuta cottura a vapore, adatta per preparare alimenti gustosi, leggeri ma che conservano le loro proprietà organolettiche.
Il forno a vapore ha di solito un serbatoio contenente acqua che viene trasformata in vapore e quindi immessa all’interno del vano di cottura. E’ quindi il vapore che effettua la cottura dei cibi, prevalentemente carne, pesce e verdure.
Esistono anche dei modelli “combinati”, dove aggiungendo all’effetto del vapore la termoventilazione, é possibile cucinare i cibi così che rimangano teneri e saporiti all’interno e croccanti all’esterno, e che possono essere utilizzati anche per dolci, arrosti e cotture più secche in genere. Inoltre é così possibile tenere sotto controllo l’umidità durante la cottura, il che é importante per la buona riuscita di pane, pizze, focacce varie, in quanto influenza il processo di lievitazione.


Vedi le offerte speciali per il forno elettrico su Amazon
Vedi le offerte speciali per il forno a gas su Amazon
Vedi le offerte speciali per il forno a legna su Amazon
Vedi le offerte speciali per il fornetto per pizza su Amazon
Vedi le offerte speciali per il forno a vapore su Amazon
Fast And Cooking



Forno elettrico, a gas, a vapore: come si usa ultima modifica: 2016-01-17T18:35:17+00:00 da Rosangela

Commenti

commenti