Si avvicina la festa del papà, quale modo migliore per festeggiare se non con un dolce fatto con amore! Le sfince di San Giuseppe sono dolci tipici del palermitano. Si tratta di un bignè fritto che fa da scrigno ad una voluttuosa nuvola di dolce ricotta. Spesso sono chiamate anche zeppole di San Giuseppe. Ringraziamo per questa ricetta la nostra cara amica Lidia, “palermitana doc”.

(Ricetta realizzata da )

Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 5 minuti
Tempo totale: 35 minuti
Ricetta per 12 persone

Ingredienti per l’impasto:

  • 50 ml di acqua
  • 3,5 gr di sale
  • 200 gr di farina
  • 7 uova
  • 70 gr di strutto
  • scorza di un limone (non trattato)

Ingredienti per la farcia:

  • 600 gr di ricotta di pecora
  • 200 gr di zucchero
  • 250 gr di gocce di cioccolato fondente
  • 50 gr di granella di pistacchio di Bronte
  • ciliegie o arance candite q.b.
  • 1 litro di olio per friggere

Preparazione delle sfince di San Giuseppe (o zeppole di San Giuseppe):

Il 19 Marzo il calendario ricorda la festività di San Giuseppe che per tradizione viene associata alla festa del papà. Il goloso dolce, tipico di questa festa, é rappresentato a Palermo (ma in realtà un po’ in tutta la Sicilia) proprio dalle sfince di San Giuseppe. “Sfince” (sing. sfincia) é il nome dialettale usato a Palermo, ma spesso sono conosciute nel resto della Sicilia come zeppole di San Giuseppe.

Per preparare le sfince, inizia con il mettere a scolare la ricotta di pecora, possibilmente la sera prima.
Ti consiglio di usare la ricotta di pecora, e non quella vaccina, per via del gusto particolare ed intenso che soltanto questa é in grado di dare.

ricotta

La pasta delle sfince di San Giuseppe

Prepara quindi la pasta per le sfince. In un tegame versa l’acqua e la scorza di un limone intera.

acqua e scorza di limone

Quando l’acqua inizia a bollire, togli la scorza del limone ed aggiungi lo strutto. Come già elencato negli ingredienti, assicurati di utilizzare un limone non trattato, poiché la maggior parte dei pesticidi rimangono nella scorza anche lavandoli, ed in questo caso é proprio la scorza quella ad essere utilizzata.

Preparazione sfince di Ricotta di San Giuseppe

Abbassa la fiamma, setaccia la farina e versarla di botto nel tegame con lo strutto,

Impasto per zeppole di San Giuseppe

poi mescola fino a quando il composto non si stacca dal bordo del tegame e non compare una patina bianca.

Impasto pronto per sfince di Ricotta

Versa in una ciotola e lascia raffreddare, e nel frattempo monta gli albumi a neve. Ti puoi aiutare con un robot da cucina, un mixer ad immersione o una impastatrice planetaria.

Albumi montati a neve

Aggiungi al composto raffreddato prima i tuorli, uno alla volta, ed infine gli albumi,

Preparazione zeppole di San Giuseppe

otterrai così un composto liscio e cremoso.

Lavorazione sfincia di Ricotta

La cottura delle sfince di San Giuseppe

A questo punto versa l’olio o lo strutto in un wok, o in una padella alta. Quando l’olio sarà caldo, con l’aiuto di un cucchiaio, versa il composto,

Frittura sfince di Ricotta di San Giuseppe

non più di tre palline per volta. Girale spesso per farle dorate da tutti i lati, falle poi asciugare sulla carta assorbente e falle raffreddare.

Sfince di Ricotta di San Giuseppe fritte

Versa la ricotta in una ciotola insieme allo zucchero e setacciala, quindi aggiungi le gocce di cioccolato.

Zeppole di San Giuseppe

Incidi con un coltello le sfince,

Sfinge di San Giuseppe

farciscile con un cucchiaio di crema di ricotta,

Sfinci di San Giuseppe

ed infine guarniscile con le ciliegie candite e la granella di pistacchio (io ho utilizzato la granella di pistacchio di Bronte).

Lascia riposare in frigo almeno un’ora prima di servire le tue sfince di San Giuseppe o zeppole di San Giuseppe .

Sfince di San Giuseppe

Ora goditele insieme al tuo papà, ed al resto della famiglia!

Ti è piaciuta la ricetta della sfince di San Giuseppe o zeppole di San Giuseppe? Quale é la tua ricetta tradizionale che prepari per la festa del Papà? Facci sapere. 🙂

Commenti

commenti