Gli speciali di Fast and Cooking: Ricette catanesi: cosa mangiare a Catania

(Scritto da )

Cosa mangiare a Catania? Quali sono le più diffuse ricette catanesi? Quali sono i piatti tipici siciliani che puoi trovare visitando Catania, la mia bella città? In questo articolo provo a dare una risposta a queste “complicate” domande 🙂

In tutta la Sicilia é difficile trovare una località che non abbia dei piatti tipici. E, se sei una “buona forchetta”, Catania è senza dubbio il posto giusto per passare una piacevole vacanza. Potrai unire al mare, alla montagna (Etna), all’arte ed alla cultura, una esperienza gastronomica indimenticabile! In questo articolo provo a rispondere alle domande: Cosa mangiare a Catania? Quali sono le più famose ricette catanesi?

ricette catanesi


Ma non voglio deluderti: ce ne sono troppe, e sappi sin da adesso che la mia risposta sarà soltanto parziale…

Street Food Catania

A Catania trovi qualcosa da mangiare a qualunque ora del giorno o della notte: basta entrare in uno dei tanti “Bar” sparsi per la città, per trovare un assortimento di prodotti, adatti per la colazione, un veloce pranzo, uno spuntino. Non é per nulla facile riassumere i piatti tipici: sono davvero tanti. Catania di sicuro per chi ama lo Street Food Catania é un posto da sogno!

E come se non bastasse, la sera, in aggiunta ai vari ristoranti e trattorie, trovi anche dei locali specializzati nella cottura alla griglia, dove poter trovare panini con la salsiccia o, per gli amatori, con la carne di cavallo. Ma cominciamo dalla colazione…

Colazione:

Se pensi di prendere un banale latte macchiato con dei biscotti sei fuori strada. A Catania la colazione va fatta rigorosamente al bar, gustando almeno un “pezzo da colazione” assieme al caffè o al cappuccino. Eccoti quindi alcune delle ricette catanesi per la colazione.

Cornetti

Esternamente sembrerebbero simili ai comuni cornetti che si trovano in tutta Italia, ma una volta assaggiati, si scopre che ce ne sono di tanti tipi. Ci sono cornetti vuoti, farciti alla crema, al cioccolato, alla Nutella, alla marmellata, etc. Ed anche le dimensioni sono molto più generose che altrove. 😉

Panzerotti

Hanno vagamente la consistenza del pasticciotto pugliese, sono però di forma rotonda, che ricorda una piccola cupola, e sono ripieni o di crema pasticciera o di crema al cioccolato.

Graffe

Sono ottenute friggendo della pastella, a forma di U, e rigorosamente ricoperte di zucchero.

Iris

Ha più o meno le dimensioni di un panino rotondo, però é riempito di crema pasticciera o di crema al cioccolato (diverse però rispetto a quelle usate nei panzerotti). E’ quindi rivestito di una panatura, resa croccante durante la frittura. Esistono anche delle varianti riempite di ricotta. Di fatto, viste le dimensioni, é una bomba calorica!

Raviola alla ricotta

E’ un fagottino (non tanto …ino, a dire il vero 🙂 ), di forma triangolare, ripieno di ricotta e zucchero. Esiste sia la versione fritta (che si scioglie in bocca…) che quella cotta al forno (per chi non si vuol sentire troppo in colpa…).

Granita

Ma il premio di miglior dolce catanese va a qualcosa di fresco ma anche goloso: sto parlando della granita! Ed anche qui le varianti sono tantissime. Trovi la granita alla mandorla, al caffé, al limone, al pistacchio, alla frutta (buona quella ai gelsi 😉 ). Le puoi combinare unendo più gusti e accompagnarla rigorosamente con una buona “brioche“.
La granita non può mancare in un elenco che si rispetti di ricette catanesi. Ovviamente la puoi “arricchire” con della panna preparata al momento: puoi anche chiedere la granita “con panna sopra e sotto”!
Attenzione però: la consistenza della granita siciliana é diversa da quella che trovi nel resto d’Italia. Devi rigorosamente provarla! 😉

granita di gelsi


Tavola Calda:

Girando per Catania vedrai spesso la scritta “tavola calda“: cosa mai sarà? Un insieme di “rustici”, spettacolari alla vista, ed ancora di più al palato, che formano il cuore dello Street Food catanese.
Mangiare a Catania sembra essere un qualcosa di inevitabile: arrenditi, e rassegnati all’idea che dovrai provare qualcuna delle ricette catanesi!

Pizzette

Come puoi capire dal nome, sono delle pizze più piccole, ma non si tratta soltanto della dimensione, anche l’impasto delle pizzette é diverso, poiché é più dolce rispetto alla classica pizza grande. Le trovi in tutti i bar, nel bancone della tavola calda, ma anche in moltissimi panifici. A Catania i panifici mica si limitano soltanto a vendere il pane… come avrai potuto pensarlo?
La “pizzetta” classica é con salsa di pomodoro, formaggio ed origano. “Ovviamente” ci sono le versioni con le melanzane, con le uova sode, con i funghi, “alla norma“, etc..

Cartocciate

Nella forma ricorda vagamente il “calzone” a mezzaluna che trovi in pizzeria, ma anche in questo caso é più piccolo e l’impasto é diverso (simile a quello della pizzetta). La cartocciata classica é riempita con salsa di pomodoro, formaggio, prosciutto e spesso una oliva nera. Ma al solito esistono varianti con le melanzane, con i funghi, agli spinaci, etc. Viene cotta nel forno.

Cipolline

Hanno una forma quadrata, con gli angoli ripiegati, che ricorda un po’ la forma di un fagotto. Sono realizzate con della pasta sfoglia farcita con mozzarella, prosciutto e soprattutto molta cipolla. Viene cotta nel forno.

Bolognesi

A dire il vero, non ho idea dell’origine del nome (se qualcuno lo dovesse sapere, é pregato di farmelo sapere!). In un certo senso é un incrocio tra la pizzetta e la cipollina. Ha una forma rotonda, la base simile alla cipollina, ma lo strato superiore é realizzato con la pasta sfoglia. E’ ripiena di salsa di pomodoro, formaggio e prosciutto. Viene cotta nel forno.

Bombe

Ha una forma circolare, con un impasto simile a quello della cartocciata. La bomba é ripiena di formaggio e prosciutto: é la tua via di salvezza se non ti piace il pomodoro! Ma, ovviamente, ne esistono due varianti: “al forno” oppure “fritta”.

Siciliana

Qui la situazione si fa complicata, poiché esistono due pietanze chiamate “siciliane” a Catania. Una é il cosiddetto “pezzo di tavola calda”, riempito di salsa di pomodoro, formaggio e prosciutto, con la forma simile a quella cartocciata, però rigorosamente fritto.
Una altra pietanza, che se vieni a visitare Catania non puoi perdere, é invece la “siciliana” più grande, sempre fritta. In questo caso però é riempita di tuma (un tipico formaggio a base di latte di pecora) ed acciughe. L’accoppiata di sapori può sembra strana, ma é assolutamente da provare.
In effetti oltre che a Catania, riesci a trovarla particolarmente buona se fai qualche chilometro e ti rechi a Zafferana Etnea o a Viagrande. Sono due dei tanti bei paesi che trovi alle pendici dell’Etna.

Arancini

Ed ecco il re incontrastato dello spuntino catanese di mezzogiorno (ma anche della mattina, del pomeriggio, della sera), ovvero dello Street Food catanese.
Sto parlando dell’Arancino al Ragù. E’ una cono di riso ricoperto di una panatura dorata e croccante (fritto). Al suo interno trovi un ragù con piselli, formaggio, pezzi interi di carne, uovo sodo.
Ovviamente non possono mancare le varianti sul tema, ed a Catania di arancini ce n’è per tutti i gusti. Trovi arancini al burro (per modo di dire, poichè in realtà é ripieno di besciamella e prosciutto…), al pistacchio, alla “norma”, alla Nutella, ecc.
Ad onor del vero gli arancini si trovano anche a Palermo, dove però si chiamano “arancine“, al femminile. Ovviamente ognuno dice che i suoi sono i più buoni. Si é scomodata anche l’Accademia della Crusca per cercare di trovare la risposta…

Qualcosa da bere?

Per le vie di Catania si trovano parecchi “Chioschi”. Questi sono delle strutture, a volte circolari, simile a delle edicole, che vendono delle economiche bevande dissetanti. Chiedi consiglio, poiché i nomi delle bevande a volte sono poco intuitivi…

Seltz al limone

La bevanda più diffusa é il dissetante (ed ipocalorico) “Seltz al limone”. Si ottiene aggiungendo a del seltz del limone spremuto al momento e del semplice sale da cucina. Puoi provare a prepararlo a casa, ma se non hai i buoni limoni di Sicilia, gustosi ma non aspri, il risultato non sarà lo stesso.

Limone al limone (???)

Esistono poi tutta una serie di varianti, ottenuti aggiungendo al seltz degli sciroppi, per ottenere delle bevande chiamate “limone al limone“, “mandarino al limone“, “mandarino verde al limone“, “Tamarindo“, “Misto frutta” (con pezzi di frutta) e tante altre variante.
Se poi oltre ad avere sete hai anche fame, puoi provare i vari “frappé”: una vera bomba calorica é il “frappé alla Nutella“.

A pranzo o a cena

Non contento dello Street Food catanese, vuoi davvero “sederti” a mangiare qualcosa e provare qualcuna delle tante ricette catanesi? Eccoti “servito” con alcuni esempi:

I primi

Questo era nato per essere una articolo su cosa mangiare a Catania, e mi sono resa conto che sta diventando una guida gastronomica di Catania! Provo quindi ad elencare qualche primo piatto, ma ti assicuro che ne troverai tanti tanti altri nei ristoranti e trattorie di Catania

Pasta alla Norma

Come non provare a Catania la “pasta alla Norma“, un omaggio a Vincenzo Bellini? Si tratta di spaghetti con salsa di pomodoro, melanzane fritte e “ricotta salata”… detto così non sembra niente di che, ma provala e mi saprai dire.

Pasta con le sarde

Una altro primo catenese da non perdere é la “pasta con le sarde”, preparata con le sarde (fresche), del finocchietto selvatico, capperi e pane grattuggiato e tostato.

Spaghetti al nero di seppia

E che dire degli “spaghetti al nero di seppia“: sono buonissimi, anche se, a dire il vero, a qualcuno fanno un poco impressione per via del loro colore nero come la notte.

spaghetti con nero di seppia


Spaghetti alla carrettiera

Questa “apparentemente” é più light: olio, aglio, pepe, formaggio pecorino grattugiato.

I secondi

Un elenco che si rispetti di ricette catanesi non può non avere anche una sezione dedicata ai secondi piatti, e provo quindi ad elencarti qualcosa, ma nelle trattorie e ristoranti troverai tanto altro, a partire dalle tante varietà di pesce, pescato fresco e cucinato arrostito sulla brace o in tanti altri modi.

Sarde a beccafico

Si tratta di delle sarde, aperte e disposte a due a due una sull’altra per richiudere un composto di pan grattato, aglio, prezzemolo, uva sultanina, pinoli, sale, pepe e olio d’oliva, ovviamente poi sono fritte. 🙂

Falsomagro

E’ ottenuto partendo da una grande fetta di carne bovina che viene arrotolata con dentro un ripieno di carne tritata, sedano, uova sode, ed altre verdure. Viene poi legata con dello spago, fatta rosolare in padella con olio, sfumata con vino e poi cotta al forno o in tegame, spesso con il ragù.
Il nome deriva dal fatto che, visto dal di fuori, sembra essere un “magro” arrosto “light“… ma a Catania di magro e light (a parte il Seltz al Limone) c’é ben poco!

Antipasti e contorni

Antipasti… un nome fuorviante a Catania, poiché potresti pranzare o cenare soltanto a base di antipasti! Mi limito soltanto a menzionarne due che non possono esattamente essere definiti “light“, ma che hanno un posto di rilievo tra le ricette catanesi

Caponata

E’ forse vagamente simile alla Ratatouille, ma la differenza é che tutti gli ingredienti (melanzane, sedano, peperoni, etc.) vengono prima fritti individualmente (!), e poi conditi con pomodoro, olive, capperi, sedano, cipolle. Buonissima… ma, tanto per cambiare, é una bomba calorica!

Parmigiana

E’ un piatto a base di melanzane fritte e poi gratinate in forno, intervallate da degli strati di passata di pomodoro, basilico, formaggio. Viene infatti chiamata parmigiana di melanzane, anche se le origini sono contese con la Campania.

Insalata di Polpo

E’ un piatto fresco e genuino, ottenuto facendo bollire il fresco polpo e poi preparandone una insalata con l’aggiunta di patate e prezzemolo raccolto fresco.

insalata polpo e patate


I Dolci!

Dolci a Catania: bel problema, e da dove iniziare? Quante pagine posso scrivere per elencare tutte le ricette catanesi relative a dolci? 🙂

Cannoli

Uno dei più famosi dolci é il “cannolo“. Si tratta di una pasta fritta e croccante, di forma cilindrica, riempita con ricotta di pecora, zucchero e (a volte) scaglie di cioccolato.
Ovviamente esistono anche varianti con la crema pasticciera, la crema al cioccolato, e la versione “mini” (ovvero semplicemente di misure più piccole).
La versione catanese del “cannolo” differisce da quella preparata a Palermo, dove la ricotta é ancora più dolce e dove l’interno della cialda viene ricoperto internamente di cioccolato.

cannolo alla ricotta


Cassatelle di Sant’Agata

Le cassatelle sono di forma tondeggiante, a cupola, preparate con pan di Spagna imbevuto di rosolio e farciti con ricotta, gocce di cioccolato e frutta candita. Sono poi ricoperti di glassa bianca e rifiniti con una ciliegia candita in cima.

Paste di mandorle

E le famose “paste di mandorle“? Un’altro dolce tipico siciliano, sono dei biscotti molto dolci, realizzati con della “pasta di mandorla” e ricoperti di zucchero a velo. A dire il vero esistono anche delle varianti con pasta di pistacchio o pasta di nocciola….

Zeppole di Riso

Sono ottenute friggendo dei “bastoncini” realizzati on un impasto a base di riso e scorza d’arancia. Vengono poi imbevute di miele o spolverizzate con zucchero.
La tradizione suggerirebbe di mangiarle per San Giuseppe, il 19 Marzo, ma li trovi comunque tutto l’anno.

Sfingioni

Sono anch’essi di riso, simili per certi versi alle zeppole di riso, ma di dimensioni più grandi.

Cassata

E’ una torta tradizionale siciliana a base di ricotta di pecora zuccherata, pan di Spagna, pasta reale e frutta candita. In effetti la cassata siciliana la trovi anche nelle altre città della Sicilia, sebbene con delle piccole varianti.

E la notte?

Ma la notte no… non si mangia? Sbagliato! Se vai nella zona tra Piazza Università e Piazza teatro Massimo, trovi una miriade di piccoli pub, aperti fino a tardi, dove puoi trovare panini (se li vedi, capirai che anche un “panino” a Catania é qualcosa di notevole), pizzerie, trattorie… e così scovare delle altre pietanze, delle altre ricette catanesi che sono sfuggite a questa lista, e che fanno parte a piento titolo dello Street Food catanese.

piazza università


Mi auguro che questo elenco di ricette catanesi sia riuscito ad attirare la tua attenzione, e spero di vederti presto ospite della mia bella città.

In alternativa puoi provare a realizzare le varie ricette: alcune le abbiamo già scritte su Fast And Cooking, altre le aggiungeremo man mano.

Quello che ti raccomando é di fare molta attenzione alla linea, e magari anche di cercare di perdere qualche chilo… prima di venire a Catania! Sicuramente, se proverai anche soltanto parte delle ricette catanesi che ti ho elencato, alla fine potresti provare qualche lieve senso di colpa! 😉

cosa mangiare a Catania



Trova la tua guida di Catania su Amazon
Fast And Cooking



Ricette catanesi: cosa mangiare a Catania ultima modifica: 2016-05-15T17:15:24+00:00 da Rosangela

Commenti

commenti