Ecco la ricetta della pastiera napoletana tradizionale, un antichissimo dolce della tradizione napoletana, caratterizzato dalla croccantezza della pasta frolla esterna e dalla morbidezza del ripieno di ricotta e grano cotto. Ogni famiglia a Napoli ha la sue variante: questa è la ricetta tradizionale, dove ho soltanto ridotto leggermente la quantità dello zucchero. Ti consiglio di preparare la pastiera tre giorni prima di gustarla, cosi che i vari sapori, ed i vari profumi, avranno più tempo per amalgamarsi.

(Ricetta realizzata da )

Tempo di preparazione: 60 minuti
Tempo di cottura: 60 minuti
Tempo di totale: 180 minuti
Ricetta per 8 persone

Ingredienti per la pastafrolla:

  • 500 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero
  • 200 gr di burro
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 1 pizzico di sale
  • scorza di limone grattugiata (non trattata)

Ingredienti per il ripieno:

  • 580 gr. di grano
  • 200 gr di latte
  • scorza di limone (non trattato)
  • 6 tuorli d’uovo
  • 1 fialetta di aroma fior d’arancio
  • 400 gr di zucchero
  • 700 gr di ricotta di pecora
  • 70 gr di macedonia di frutta candita
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione della pastiera napoletana tradizionale:

La preparazione della pastafrolla

Inizia la preparazione della pastiera napoletana preparando la pastafrolla.

Setaccia la farina. Aggiungi lo zucchero, il burro ammorbidito (tagliato a tocchetti), la scorza di limone grattugiata, le uova intere, il tuorlo ed un pizzico di sale.
Come al solito, fai attenzione ad utilizzare dei limoni non trattati, poiché é proprio la scorza quella che utilizzi.

base pastafrolla

Lavora il tutto. Se hai una planetaria puoi usarla, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

pastafrolla pronta

Chiudila in una pellicola e lasciala riposare per 30 minuti in frigorifero.

La cottura del grano e la preparazione della farcia

Apri il barattolo di grano e mettilo in una pentola con 200 gr di latte, la scorza di limone (non trattato) ed un pizzico di sale. Fallo cuocere per circa 10 minuti.

Prendi metà del composto una volta raffreddato e mettilo in un mixer e frullalo (questa operazione è facoltativa, falla se vuoi un ripieno meno granuloso).

grano cotto frullato

Setaccia la ricotta (di pecora) utilizzando un setaccio, ed aggiungi lo zucchero.

ricotta con lo zucchero

Taglia a pezzi piccoli la macedonia di frutta candita…

frutta candita affettata

ed aggiungili alla ricotta e allo zucchero. Se ti piace più dolce, puoi aumentare la quantità dello zucchero fino ad eguagliare il peso della ricotta.

ricotta zucchero e canditi

A parte sbatti i tuorli…

tuorlo sbattuto

quindi aggiungili, insieme alla fialetta di aroma di fiori d’arancio ed alla macedonia candita, alla ricotta e zucchero. Io utilizzo di solito gli aromi della Paneangeli, ma puoi usare quelli che preferisci.

ricotta zucchero canditi e tuorlo

Aggiungi al composto il grano cotto, frullato e non.

ricotta zucchero canditi tuorlo e grano

Adesso il composto da mettere all’interno della pastiera é pronto.

interno della pastiera

La preparazione della pastiera

Stendi con un matterello la pastafrolla…

stesura pasta frolla

fodera una tortiera di 32 cm, con la carta forno, quindi posizionaci la pasta frolla, avendo cura di mantenere i bordi ben alti. Quindi, utilizzando una forchetta, bucherella la pasta frolla per evitare che non si gonfi durante la cottura.

base pastafrolla pastiera

Riempila adesso con il composto di grano e ricotta che hai preparato in precedenza.

preparazione pastiera napoletana

Prepara delle strisce di pasta frolla da mettere sopra come decorazione.

decorazione pastiera

Adesso la pastiera napoletana è pronta per essere infornata per 60 minuti nel forno preriscaldato a 180°.
Lasciala però riposare a forno spento per circa 30 minuti.

pastiera sfornata

pastiera napoletana pronta

Una volta fredda, ricoprila con dello zucchero a velo.

ricetta pastiera napoletana

Avendo dei parenti napoletani ho avuto, più volte, il piacere di assaggiarla. La versione che mi è piaciuta di più è stata quella di una pastiera cotta nel forno a legna: sapore e profumo erano senza eguali! Se hai la fortuna di poter usare un forno a legna ed hai voglia di sperimentare, non te ne pentirai!

La tua pastiera napoletana adesso é pronta da gustare. Ma, se vuoi ottenere il massimo, come detto all’inizio, ti consiglio di resistere un paio di giorni prima di assaporarla. 🙂

pastiera napoletana

Fammi sapere se hai preparato la pastiera napoletana tradizionale: ti é piaciuta?

Commenti

commenti